Itinerari Spagna,  Madrid,  Spagna

ÁVILA: Escursione da Madrid

A 110 km da Madrid, Ávila è facilmente raggiungibile in treno in un ora e mezza di viaggio. Costo del biglietto andata e ritorno 10 Euro circa. Qui il link della RENFE, la rete ferroviaria  spagnola dove trovare orari e acquistare i biglietti www.renfe.com 

Definita Ciudad de cantos, ciudad de santos (città di pietre e di santi), Ávila si nasconde tra le sue straordinarie mura del XI secolo a 1131 metri d’altitudine. Il tempo sembra essersi fermato in questa austera città disseminata di chiese e conventi.

La sua posizione su un’altura rende il rude clima castigliano ancora più aspro con inverni molto freddi e ventosi come potete bene vedere dal mio abbigliamento….il berretto ho dovuto prenderlo lì altrimenti mi si sarebbero congelate le orecchie…ed era metà novembre!

Las Murallas, ovvero l’imponente cinta muraria che circonda la città vecchia, è una delle roccaforti medievali meglio conservate di tutta la Spagna e rappresentano una testimonianza delle fortificazioni medievali in Europa. La cinta merlata forma un rettangolo di più di 2,5 km di lunghezza ed è rinforzata da 88 torri di vedetta e più di 2500 torrioni e presenta 8 porte d’accesso. 


Los Cuatro Postes, punto panoramico situato a nord ovest della città, lungo la strada per Salamanca, offre la possibilità di ammirare gli scorci più suggestivi della cinta muraria di Àvila. 

Il cammino di ronda è accessibile al pubblico e ve lo consiglio assolutamente, specialmente la sera quando di fronte allo spettacolo delle mura illuminate vi sentirete come tra le pagine di un libro di fiabe.

Ávila è una città profondamente religiosa che da secoli richiama tra le sue chiese e i suoi conventi migliaia di pellegrini devoti a Santa Teresa (1515-1582), una delle più grandi mistiche cattoliche, le cui estasi fecero molta impressione sui suoi contemporanei.
Forse la figura più importante nella Chiesa cattolica spagnola, Santa Teresa nel 1560 fu scossa da una visione dell’inferno, un’esperienza che la convinse a dedicarsi risolutamente alla riforma radicale dell’ordine delle carmelitane a cui apparteneva.
In contrasto con l’opulenza della Chiesa della Spagna cinquecentesca, le istanze riformatrici di Teresa ne invocavano il ritorno alle origini, ispirato alle sofferenze e alla semplicità e umiltà della vita di Gesù Cristo. Grazie all’aiuto di molti sostenitori , Teresa fondò conventi di Carmelitas Descalzas (Carmelitane Scalze) in tutta la Spagna e i suoi scritti furono accolti con grande entusiasmo.
La cripta del Convento de Santa Teresa, costruito sul luogo della sua casa natale, ospita il museo più completo dedicato alla Santa. 

Specialità del luogo sono le Yemas de Santa Teresa, dolci al tuorlo d’uovo assolutamente da assaggiare. Ne troverete molti in vendita nei conventi, preparati dalle stesse monache.

Da non perdere la Catedral del Salvador, la Basilica de San Vicente e il Real Monasterio de Santo Tomás.


In caso vi trovaste in zona nel periodo di Pasqua, Àvila è uno dei luoghi più suggestivi della Castiglia e León dove assistere alle solenni processioni della Semana Santa. Le celebrazioni hanno inizio come in tutta la Spagna il Giovedì Santo e culminano nella processione che si svolge alle prime luci dell’alba del Venerdì Santo lungo il perimetro delle mura cittadine.

Ávila è solo una delle tante città facilmente raggiungibili da Madrid, ma può essere benissimo inserita in un itinerario a sé stante in Castiglia e León.
Se cerchi qualche informazione in più, se ti serve qualche consiglio o se vuoi che costruiamo assieme il tuo itinerario personalizzato non devi fare altro che contattarmi e sarò felicissima di aiutarti!

Izzie

Izzie

RATE THE POST
5/5
Spread the love

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.